migliorare presenza centro medico motori di ricerca seo

Come migliorare la presenza di un centro medico su Google

data articolo

Sul web le persone cercano informazioni mediche, scoprono i diversi servizi offerti dai centri sanitari, leggono le recensioni di una struttura, prenotano una visita.

Negli Stati Uniti lo ha fatto il 72% degli utenti (fonte: Pew Research Center) mentre in Italia il 32% della popolazione consulta il web per dare un significato a determinati sintomi e interpretarli prima di andare dal proprio medico (fonte: Censis, Centro Studi Investimenti Sociali). 

Pur scoraggiando l’autodiagnosi, questi dati ci fanno capire che le persone sono sempre più curiose, ma soprattutto si fidano dei motori di ricerca.

Qui cercano le informazioni, i servizi, i medici, i centri migliori a cui affidare la propria salute.

C’è uno scambio importante tra domanda e offerta: ecco perché per un centro medico è fondamentale costruire la propria presenza sul web. Oggi vediamo alcuni consigli molto semplici per migliorare la presenza di un centro medico su Google (e su tutti i motori di ricerca).

7 consigli utili per migliorare la visibilità online del tuo centro medico

Secondo una ricerca HubSpot il 75% degli utenti non va mai oltre la prima pagina dei risultati di ricerca.

Per essere competitivi rispetto agli altri centri medici e poliambulatori – e  intercettare i pazienti sul web – bisogna posizionarsi al meglio. Ma come farlo nel modo giusto? Come scalare la SERP?

Vediamo alcuni consigli pratici.

1. Definisci il tuo target

Quando crei un contenuto per il blog, le inserzioni o i testi del tuo sito, non puoi pensare di rivolgerti a tutti indistintamente.

Per aumentare la visibilità del tuo centro medico devi conoscere i tuoi pazienti e capire quali sono le loro necessità.

Per farlo occorre creare dei patient persona, dei profili ipotetici – basati sulla banca dati della tua struttura – che rappresentano il tuo “paziente tipo” delineandone sesso, età, reddito, abitudini di salute, bisogni…

La patient persona, quindi, ti serve a comprendere chi sono i tuoi pazienti e come si comportano per finalizzare i contenuti del sito e del blog, le pubblicità e i servizi su cui puntare maggiormente.

Solo una strategia di medical marketing che considera le patient persona è completa e ti aiuterà a crescere sul web, combinando insieme diversi strumenti. 

2. Cura il sito e i suoi contenuti

Un motore di ricerca come Google offre maggiore visibilità a chi sa rispondere meglio alle domande degli utenti.

Il tuo sito, quindi, deve essere pensato per le persone: facile da usare (sia da dispositivi mobili che tablet e desktop), con contenuti originali, chiari e che incontrano le esigenze dei pazienti. 

Pensa a come le persone cercano la tua struttura o un servizio che offri, scegli parole semplici e usa il blog per dare risposte a quesiti comuni, oltre che per trovare nuovi pazienti.

Inoltre, crea con costanza degli articoli nella tua area di competenza e – quando non è possibile – aggiorna i contenuti vecchi.

Questo migliora l’autorevolezza percepita; inoltre, le persone interessate ad una particolare prestazione e/o servizio ti troveranno con più facilità. 

3. Lavora sulla SEO del tuo sito

La SEO – sintetizzando malamente – viene utilizzata per migliorare l’indicizzazione e il posizionamento di un sito o di un contenuto rispetto a determinati interessi e parole chiave.

Per farlo occorre procedere con un’analisi e una strategia SEO che ci aiuta a capire sia lo stato di salute del sito che gli interventi da realizzare per scalare organicamente le pagine dei motori di ricerca. 

L’ideale è ottimizzare le pagine del sito, dall’homepage ai servizi, scegliendo le giuste parole chiave.

Applicare strategie SEO continuative sul sito e sui post del blog – anche a livello locale usando i Profili di Attività Google – è infatti un ottimo modo per accrescere la visibilità del centro medico. 

4. Fai pubblicità

Da non trascurare anche la pubblicità online. L’attivazione di campagne pubblicitarie su Google Ads, per esempio, consente di farsi trovare da un target specifico che sta cercando un determinato servizio, in quel dato momento, in una zona geografica specifica. 

Tutte queste attività – che rientrano genericamente nel Search Engine Marketing – offrono visibilità all’inserzionista e sono un modo per farsi trovare con maggiore facilità da nuovi pazienti interessati a un determinato servizio.

Puoi valutare anche social Ads su Facebook, Instagram e Linkedin. 

5. Usa i Profili di Attività Google (ex Google My Business)

Secondo le statistiche di Google, la maggior parte delle ricerche effettuate in ambito sanitario riguardano la base locale. Per esempio, le persone cercano: “studio dentistico a Milano”. Ovvio no? Sono servizi alla persona e devono essere pratici, vicini, comodi.

Google Business Profile è pertanto lo strumento perfetto per trovare nuovi pazienti in una zona precisa, fare pubblicità, ma soprattutto offrire informazioni utili e dettagliate alle persone interessate al tuo servizio.

In questa vetrina gratuita di Google puoi inserire gli orari dello studio medico, il sito web, una mappa con le indicazioni stradali per raggiungere la struttura, il numero di telefono, gestire le recensioni e le eventuali promozioni / novità.

Inoltre, puoi pubblicare dei contenuti o condividere quelli del tuo sito web o del blog. 

Qui le persone – come detto – scrivono anche le loro recensioni, utili nella costruzione della tua autorevolezza e come “riprova sociale” per convincere (o meno) altri potenziali clienti/pazienti…

6. Chiedi recensioni

Perché un paziente deve scegliere il tuo centro medico e non un altro? Quali sono gli elementi che rendono unica la tua attività?

Queste sono domande che una persona molto spesso si fa prima di scegliere una struttura sanitaria e che possono trovare risposta nelle recensioni di altri utenti. 

Chiedere ai pazienti di scrivere una recensione disinteressata è un ottimo modo per migliorare la reputazione del centro medico, per costruire un’immagine positiva e offrire fiducia e sicurezza.

Mostrare tante recensioni, sostanzialmente positive e “presidiate” (cioè con risposta), evidenzia l’esperienza generale del centro medico e l’attenzione verso i pazienti.

7. L’importanza dei social network

I social network (come Facebook, Instagram, Youtube, Linkedin) sono fondamentali, oggi, perché aumentano la distribuzione dei contenuti e migliorano la visibilità organica della tua attività. 

Sono inoltre un luogo virtuale ormai centrale per gli utenti dove reperire informazioni e “farsi un’idea” dei servizi e della professionalità di un’attività.

I pazienti che apprezzano un tuo contenuto e lo condividono, attirano altre persone sui tuoi social, sul tuo blog e sul tuo sito, accrescendone il valore e il potenziale commerciale.

Si innesca così un circolo virtuoso che migliora la tua autorevolezza e in cui i social influenzano positivamente le decisioni del motore di ricerca sui posizionamenti web.  

Vuoi comunicare bene sui social? 📎 Approfondisci l’argomento con il nostro articolo: Healthcare e Social Media: comunicare efficacemente con strategie di medical marketing

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Bee Social Srl userà le informazioni che hai fornito per l'invio di newsletter informative, con aggiornamenti di settore o per finalità di marketing.

Per favore facci sapere le tue preferenze:

Ultimi Articoli Pubblicati

idee marketing studio dentistico
Quali sono le idee di marketing per uno studio dentistico che funzionano davvero? Se sei un professionista del sorriso e stai cercando un modo per promuovere la tua attività, questo articolo può fare al caso tuo….
vai al blog

Contattaci o prenota già un appuntamento telefonico, senza impegno.